Browsing All posts tagged under »Poesia«

Poesia – Il Viaggio di una Lacrima

gennaio 18, 2012

1

  È sempre lungo il viaggio Di una lacrima. E se è un volto giovane di vita Il primo a spegnersi, non c’è più sorriso nella valle. Malgrado i nostri sforzi Non c’è legge Che possa salvare L’uomo Dalle sue miserie. Né una speranza Che aiuti Nel momento Dell’addio. Ma Per fortuna il cielo E […]

Poesia – Aspettando la sera

gennaio 18, 2012

0

Sono uscito presto questa mattina, e non perché dovessi fare qualcosa di particolare, solo questa stramaledetta insonnia, che rende la notte cosi’ lunga, e la giornata cosi’ difficile da immaginare. Ma c’é un momento, poco prima di dar per persa ogni ora di sonno, quando mi accingo ad uscire per fingere di fare qualcosa, dove […]

Poesia – Vita Mia

gennaio 2, 2012

6

  Vita mia, una mela rossa e lucida, che perde ogni giorno un briciolo di bellezza. E non sazia mai.    

Poesia – Una Nuova Stella

gennaio 2, 2012

0

Disordine che riempie lo sguardo il tuo viso punto fermo del mio caos. Isola ed onde che si infrangono bosco accarezzato da una leggera brezza. Fermi tra un secondo e l’altro a raccontarci le emozioni più belle i ricordi più profondi nel silenzio di un respiro all’unisono. Mare e Cielo. Sole e Luna. Il mio […]

Poesia – Notte e Buio

dicembre 26, 2011

1

  Notte e buio Ad illuminare un nero che assorbe ogni cosa Anche me Vuoto i pensieri In questo nulla E trovo luce dove non c’è Scintilla dove tutto è spento Pesce degli abissi Vivo nel silenzio E illumino solo Questo metro di terra Aspetto il sole Con l’amarezza di un vampiro Sapendo che il […]

Poesia – Ricordi sul futuro

dicembre 22, 2011

1

Ecco che piano piano riaffiora, il perenne scorrere dei ricordi, sepolti sotto montagne di neve, ma pur sempre, ancora, vivi. In attesa del solito e mai in orario sole che sciolga ogni dubbio su cio’ che ormai è passato e cio’ che e’ o sara’ il futuro.

Poesia – Il Fantasma della Tristezza

dicembre 17, 2011

1

E’ un assurdo peso che ti porti sempre appresso, senza sapere bene da dove sia arrivato o se andra’ mai via. Sembra entrare nei polmoni per non uscirne piu’. Tanto che e’ diventato persino difficile continuare a respirare. Lo si percepisce negli occhi della gente mentre passeggi al mattino. O distrattamente la sera, nelle macchine […]